mail@simonepazzano.com

Praga: mi hai detto che…

Praga: mi hai detto che…

La prima volta a Praga ci si innamora per sempre della città. La seconda volta, se possibile, è bello tornarci con qualcuno che non c’è mai stato così ci si gode anche il suo stupore. E camminando per la capitale ceca gli dimostrerete che era tutto vero quando gli decantavate le lodi della città d’oro.

“Mi hai detto che sarei rimasto incantato dal Ponte Carlo” – Beh, è impossibile non rimanere senza fiato vero? Ma il consiglio è quello di andarci due volte. Sì perché di giorno ti godi il panorama sulla Cattedrale e il Castello e puoi osservare tutti i dettagli delle statue che costeggiano il ponte.
Se hai una guida, divertiti a leggere la descrizione dei soggetti raffigurati: le statue sono ben 32!
Ma dopo, vale la pena tornarci anche di notte: è bellissimo il contrasto tra il buio della Moldava, che scorre silenziosa, e le luci che illuminano i monumenti della città.praga
“Mi hai detto che si mangia bene…” – La cucina ceca è gustosissima, ma cerca di evitare i locali troppo turistici del centro. Io ho mangiato benissimo da U Kroka (www.ukroka.cz). Piccolo e accogliente, il ristorante propone piatti tradizionali rivisti in chiave moderna dai giovani chef che ci lavorano. I prezzi sono contenuti e il menu è anche in italiano, così non ordini “al buio”.
Normalmente all’estero non è consigliato mangiare all’italiana, ma se proprio ti venisse voglia a Praga puoi farlo tranquillamente da Ambiente Pasta Fresca (www.ambi.cz). I primi piatti e i salumi sono ottimi!
Ma la cosa da fare assolutamente è fermarsi in uno dei tanti chioschi dove preparano enormi panini, simili agli hot dog. Puoi scegliere tra gustosissime salsicce locali e wurstel, grandi e piccoli. Non dimenticarti di accompagnare tutto con una buona birra (che per poco non costa anche meno dell’acqua).

praga

praga

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Mi hai detto che è una città colorata, brillante…” – Praga è climaticamente fredda, ma questo non vuol dire grigia e triste. Anzi… Non a caso la chiamano la città d’oro. Nelle giornate luminose brilla, ogni suo edificio è abbellito da particolari preziosi. E non solo grazie ai monumenti più noti (la piazza della Città Vecchia, con le chiese e l’orologio astronomico, è un gioiello!). In qualsiasi quartiere ti trovi guarda verso l’alto: così non ti sfuggiranno le decorazioni barocche e i balconi con motivi d’orati. In primavera poi, quando il cielo è limpido, ti sarà facile scorgere in lontananza la guglia gotica di una chiesa o una torre da cui brillano dettagli d’oro. Quando succede viene voglia di deviare dall’itinerario stabilito per andare a vedere da vicino di cosa si tratta. Segui l’istinto, non rimarrai deluso.

praga
“Mi hai detto che non manca la vita notturna!” – Ci sono tanti posti dove tirare tardi bevendo birra e ascoltando musica dal vivo. Se poi ami il jazz sei nella città perfetta. Un locale molto noto è il Reduta Jazz Club (www.redutajazzclub.cz), tra i più antichi d’Europa. Qui anche l’ex presidente USA Bill Clinton si è esibito in una jam session improvvisata. All’Agharta Jazz Centrum (www.agharta.cz) però trovi anche la tipica e suggestiva atmosfera da scantinato. Ogni anno in autunno organizzano un festival di fama internazionale. Ma se vuoi una serata più romantica, allora prendi il Jazz Boat per ascoltare musica dal vivo mentre il battello scivola lungo le acque della Moldava.
Back
SHARE

Praga: mi hai detto che…