mail@simonepazzano.com

Alla scoperta della laguna di Grado

Alla scoperta della laguna di Grado

Un paesaggio suggestivo che richiama alla mente panorami da sud-est asiatico, ma che in realtà è una bellezza totalmente italiana. La laguna di Grado è uno spettacolo che rimane impresso nella mente.

Salta in barca e esplora la laguna. Prendi un taxi-boat e preparati a un paesaggio incantato, quasi irreale tra acqua, piante palustri e una trentina di isolotti immersi in scorci mozzafiato. Qui vedrai gli antichi e umili casoni, le caratteristiche abitazioni dei pescatori che oggi sono state convertite nel primo albergo diffuso in laguna (info@lagunadoro.it). Se ami le vacanze nella natura, ecologiche e sostenibili, dormire su quest’isolotti è un’esperienza indimenticabile.

laguna di grado

Sulle tracce di P.P.P. Uno degli isolotti da visitare è sicuramente Mota Safon dove c’è il casone di Pier Paolo Pasolini, che qui girò alcune scene di Medea con la Callas. Adesso è sede dell’associazione Graisani de palù: vedrai che troverai sempre qualcuno pronto a raccontarti, tra un caffè e un bicchierino, aneddoti di quel tempo.

laguna di grado

Il Perdòn. Imperdibile è anche l’Isola di Barbana con il suo Santuario mariano. In questa oasi di pace ogni prima domenica di luglio si celebra la suggestiva tradizione del Perdòn de Barbana: un corteo di barche decorate a festa porta la statua della Madonna dalla Basilica di Sant’Eufemia al Santuario come ringraziamento per la protezione durante la peste del XIII secolo. Se dovesse capitarti di scambiare due chiacchiere con un pescatore, ti accorgerai che è una festa molto sentita e radicata.

laguna di grado

Dove mangiare. Dopo una bella gita in laguna ti verrà sicuramente appetito. Fermati alla Trattoria Ai Ciodi (anche albergo diffuso) sull’Isola di Anfora, per gustare piatti con il pesce del giorno pescato dalla famiglia Tognon. Mauro e i suoi figli sono gentilissimi e, se il tempo è bello, portano anche le famiglie con i bimbi a pesca con loro (www.portobusoaiciodi.it).

laguna di grado

Dove dormire. Si potrebbero passare ore ad ammirare la laguna che con le sue acque dai colori magici si presta a foto spettacolari soprattutto all’alba e al tramonto. Se la grande quiete dei casoni non fa per te, allora ti consiglio di prendere una camera al Laguna Palace (www.lagunapalacehotel.it) dove puoi rilassarti godendoti la magnifica vista della laguna già dalla tua stanza.

Non ti è venuta voglia di una “fuga” a Grado?

Back
SHARE

Alla scoperta della laguna di Grado