mail@simonepazzano.com

Castelli di Berlino e Potsdam: i più belli da vedere

Castelli di Berlino e Potsdam: i più belli da vedere

Dinamica, moderna e cosmopolita: Berlino è una città che regala mille stimoli e propone spunti interessanti a tutti i viaggiatori. Pensando alla capitale tedesca vengono subito in mente il muro di Berlino e la porta di Brandeburgo, ma non lontano dal cuore pulsante della metropoli, la città offre il grande patrimonio storico e artistico rappresentato dai castelli di Berlino e Potsdam. Visite che regalano un viaggio nella storia della Germania e degli artisti transitati da queste parti, oltre a piacevoli e rilassanti passeggiate nei parchi e nei giardini che circondano le dimore reali.

I castelli di Berlino

Il sistema turistico dei castelli di Berlino comprende oltre 30 palazzi e giardini aperti al pubblico, di cui molti sono patrimonio dell’umanità UNESCO. A loro si affiancano più di 300 tra edifici e strutture e 700 ettari di giardini e parchi. Un suggestivo patrimonio artistico e culturale gestito dalla Fondazione dei castelli e dei giardini prussiani Berlino-Brandeburgo.

I castelli e i giardini dei re prussiani a Berlino, Potsdam e nel Land Brandeburgo, con le loro ricche decorazioni, collezioni e parchi non riflettono solo lo sviluppo di diversi stili artistici ed epoche, ma raccontano anche la movimentata storia di Prussia, Germania ed Europa.

Ecco 5 castelli di Berlino e Potsdam da vedere nel tuo prossimo viaggio in Germania.

Castelli di Berlino e Potsdam

Palazzo e Giardino di Sanssouci

Questo è il luogo in cui amava ritirarsi e riposarsi Federico il Grande. Il re ha fatto costruire il castello alla metà del XVIII secolo perché voleva una residenza estiva dove poter vivere senza preoccupazioni (= sans souci): da qui il nome del Palazzo e dell’ampio parco che lo circonda. Castello Sanssouci è diventato subito il suo posto preferito, un rifugio per i momenti difficili, in cui stava con i suoi amati cani. Persona molto modesta, Federico il Grande riteneva che il castello dovesse durare solo finché rimaneva in vita lui. Ciò, per fortuna, non è successo e ora si può ammirare tutto l’antico splendore del Castello Sanssouci.

Arredi preziosi ed eleganti arricchiscono le stanze reali, conservate allo stato originale. Imperdibile anche il grande parco con gli altri edifici come il Neue Palais, la Chinesisches Haus (Casa cinese) e l’Orangerie (Aranceria) oppure lo Schloss Charlottenhof (Castello Charlottenhof).

Castelli di Berlino e Potsdam

Palazzo di Glienicke

Rientrato in patria dopo il suo viaggio in Italia, il giovane Principe Carlo di Prussia sognava di avere una villa italiana in un paesaggio di ispirazione mediterranea. E così la tenuta Glienicke faceva proprio al caso suo. Per volontà del Principe Carlo, l’architetto Karl Friedrich Schinkel la trasformò in una residenza estiva: “antica”, naturale, equilibrata e proporzionata. Ovviamente con tanti riferimenti ai modelli italiani: un esempio è la grande fontana con i leoni dorati, ispirata alla struttura nella Villa Medici a Roma.
Molto curato e decorato, anche con particolari giocosi, il Parco Glienicke.

Castelli di Berlino e Potsdam babelsberg

Palazzo di Babelsberg

Il Castello Babelsberg è stato fatto costruire nel 1833 dal Principe Guglielmo, che sarebbe divenuto più tardi l’Imperatore Guglielmo I. Secondo le linee dell’architetto Karl Friedrich Schinkel, il palazzo è una tenuta in stile Tudor inglese, con chiusure murarie coronate da merli, torrette di appoggio e finestre a ogiva. Terrazze con mosaici, sculture, aiuole artistiche e una fontana gotica si susseguono intorno al castello.
Il giardino, progettato da Pete Joseph Lennè e Fürst von Pückler-Muskau, è in stile pittorico inglese: rilassanti sentieri incrociati portano alla torre Flatowturm, da dove si gode di una vista davvero suggestiva.

Castelli di Berlino e Potsdam neues palais

Neues Palais

Questa meraviglia si riconosce subito, da lontano. Il Neues Palais – che sorge all’estremità occidentale della Hauptallee nel Parco di Sanssouci –  è davvero imponente, quasi colossale, con la sua alta cupola a tamburo.
E’ l’ultimo castello che Federico il Grande fece edificare nel suo parco ed è praticamente l’opposto del più intimo e modesto palazzo Sanssouci. Il complesso del Neues Palais è stato pensato e sfruttato per esigenze ufficiali e rappresentative.

Bellissimi da vedere i grandi e sontuosi saloni per i banchetti, gli appartamenti principeschi e le splendide gallerie che lo contraddistinguono.

Castelli di Berlino e Potsdam charlottenburg

Charlottenburg

In questo elenco non poteva mancare poi quello che è il più grande palazzo storico rimasto a Berlino dopo la II Guerra Mondiale: il castello di Charlottenburg. Il Palazzo e i giardini furono costruiti come residenza estiva per la regina di Prussia, Sofia Carlotta, e in seguito sviluppati dagli altri monarchi. Da vedere: gli ambienti sontuosamente arredati, l’impressionante numero di sale e le preziose collezioni d’arte. Il palazzo è poi circondato da un giardino barocco che porta al pregevole parco in stile paesaggistico.

Il castello di Charlottenburg costituisce, artisticamente e storicamente, una testimonianza viva della storia culturale dal Barocco fino agli inizi del XX secolo e rappresenta oggi la più grande e importante residenza degli Hohenzollern a Berlino.

Link utili
Per il tuo viaggio a Berlino: visitberlin.de
Back
SHARE

Castelli di Berlino e Potsdam: i più belli da vedere