mail@simonepazzano.com

Belfast in autunno, city break irlandese

Belfast in autunno, city break irlandese

Una città dall’importante trascorso navale, ora città giovane a particolarmente trendy e con una scena culturale tra le più vivaci dell’isola, Belfast è una città in cui c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire.

Chi la visita per la prima volta, il punto di partenza è la City Hall, il municipio degli inizi del XX secolo decorata con imponenti vetrate colorate che illustrano leggende e miti celtici. Da qui si raggiungono, a breve distanza, la Linen Hall Library che ospita la più ampia collezione di libri irlandesi, la Grand Opera House in stile vittoriano, l’Albert Memorial Clocktower, la torre dell’orologio pendente dedicata al principe Alberto.

Ma un viaggio a Belfast non può prescindere da una visita ai famosi murales, da sempre simboli della città. Negli anni recenti la street art è letteralmente sbocciata grazie ad alcuni artisti locali. Un’ opportunità per godere della nuova “wall art” di Belfast, è di partecipare ad uno “street walking tour”, ideato e condotto da artisti che hanno guidato la recente scena locale di arte di strada (www.visitbelfast.com/street-art-walking-tour). 

cosa vedere a belfast titanic

Sempre  moderno e affascinante è il Titanic Quarter, il quartiere riqualificato che sorge nel luogo dove prese il largo l’RMS Titanic, dove si trovano i luoghi che permettono di ripercorrerne la storia: il Titanic Belfast (https://titanicbelfast.com), un edificio a forma di nave con nove gallerie distribuite su sei piani che permette di immergersi nell’atmosfera di bordo e rivivere la storia tra mostre interattive e un cinema sottomarino; la SS Nomadic (https://www.nomadicbelfast.com), il tender del transatlantico; l’immenso Titanic’s Dock and Pump-House, dove venne varato. Oppure, perchè non concedersi di alloggiare presso il Titanic Hotel (www.titanichotelbelfast.com), elegante albergo costruito attorno alla Drawing Room, dov’è stato progettato il Titanic.
Sempre rimanendo nel Titanic Quarter, si trovano, poi, il nuovo faro Great Light (https://greatlighttq.org), che possiede una delle lenti più grandi del mondo, e la famosa HMS Caroline (https://www.nmrn.org.uk/exhibitions-projects/hms-caroline), l’ultimo incrociatore rimasto della prima Guerra mondiale, due eccellenze della tradizione marittima di Belfast.

Vivacità e creatività dominano anche la scena gastronomica di Belfast. Per cogliere l’ampia e varia offerta, l’ideale è partecipare alla Belfast Restaurant Week (https://belfastrestaurantweek.orgdal 23 al 29 settembre 2019, oppure fare un Taste&Tour https://tasteandtour.co.uk). Il punto di partenza è lo storico St George’s Market, il mercato coperto di oltre 150 bancarelle per poi spostarsi nel Cathedral Quarter, animato da pub vittoriani, eleganti ristoranti stellati, cocktail lounge e roof bar dove scoprire (e provare) ristoranti gourmand e rooftop bar che offrono una splendida vista sulla città.

Per godersi, invece, le belle giornate autunnali lontano dalla città, si può puntare sui dintorni di Belfast.

Belfast Una città dall’importante trascorso navale, ora città giovane a particolarmente trendy e con una scena culturale tra le più vivaci dell’isola, Belfast è una città che ha sempre qualcosa di nuovo da scoprire. Chi la visita per la prima volta, il punto di partenza è la City Hall, il municipio degli inizi del XX secolo decorata con imponenti vetrate colorate che illustrano leggende e miti celtici. Da qui si raggiungono, a breve distanza, la Linen Hall Library che ospita la più ampia collezione di libri irlandesi, la Grand Opera House in stile vittoriano, l’Albert Memorial Clocktower, la torre dell’orologio pendente dedicata al principe Alberto. Ma un viaggio a Belfast non può prescindere da una visita ai famosi murales, da sempre simboli della città. Negli anni recenti la street art è letteralmente sbocciata grazie ad alcuni artisti locali. Un’ opportunità per godere della nuova “wall art” di Belfast, è di partecipare ad uno “street walking tour”, ideato e condotto da artisti che hanno guidato la recente scena locale di arte di strada (www.visitbelfast.com/street-art-walking-tour). Sempre moderno e affascinante è il Titanic Quarter, il quartiere riqualificato che sorge nel luogo dove prese il largo l’RMS Titanic, dove si trovano i luoghi che permettono di ripercorrerne la storia: il Titanic Belfast (https://titanicbelfast.com), un edificio a forma di nave con nove gallerie distribuite su sei piani che permette di immergersi nell’atmosfera di bordo e rivivere la storia tra mostre interattive e un cinema sottomarino; la SS Nomadic (https://www.nomadicbelfast.com), il tender del transatlantico; l'immenso Titanic's Dock and Pump-House, dove venne varato. Oppure, perchè non concedersi di alloggiare presso il Titanic Hotel (www.titanichotelbelfast.com), elegante albergo costruito attorno alla Drawing Room, dov’è stato progettato il Titanic. Sempre rimanendo nel Titanic Quarter, si trovano, poi, il nuovo faro Great Light (https://greatlighttq.org), che possiede una delle lenti più grandi del mondo, e la famosa HMS Caroline (https://www.nmrn.org.uk/exhibitions-projects/hms-caroline), l’ultimo incrociatore rimasto della prima Guerra mondiale, due eccellenze della tradizione marittima di Belfast. Vivacità e creatività dominano anche la scena gastronomica di Belfast. Per cogliere l’ampia e varia offerta, l’ideale è partecipare alla Belfast Restaurant Week (https://belfastrestaurantweek.org) dal 23 al 29 settembre 2019, oppure fare un Taste&Tour https://tasteandtour.co.uk). Il punto di partenza è lo storico St George's Market, il mercato coperto di oltre 150 bancarelle per poi spostarsi nel Cathedral Quarter, animato da pub vittoriani, eleganti ristoranti stellati, cocktail lounge e roof bar dove scoprire (e provare) ristoranti gourmand e rooftop bar che offrono una splendida vista sulla città. Per godersi, invece, le belle giornate autunnali lontano dalla città, si può puntare sui dintorni di Belfast. Se si ha a disposizione qualche giorno in più, in soli 30 minuti si può raggiungere Strangford Lough una lunga insenatura circondata da boschi e colline che scendono, dolcemente, verso le rive di questo piccolo mare interno. Ricca di biodiversità, con oltre duemila specie marine (come coralli, spugne, anemoni e stelle marine) è un’area tutelata non solo per la bellezza naturalistica ma anche per l’importanza scientifica. Lungo le sue sponde si possono ammirare la bellissima residenza neoclassica di Mount Stewart House (www.nationaltrust.org.uk/mount-stewart), circondata da splendidi giardini; Scrabo Hill da cui ammirare le tante isolette sottostanti e le imponenti Mourne Mountains; Castle Ward (www.nationaltrust.org.uk/castle-ward), una splendida tenuta dominata da una torre e circondata da un enorme parco utilizzata anche come location di Grande Inverno nella saga del Trono di Spade®! Per un city break a Dublino e a Belfast si può poi contare sulle numerose offerte proposte in questo periodo dai nostri partner: Logitravel, Lastminute, Aer Lingus, Ryanair.

Se si ha a disposizione qualche giorno in più, in soli 30 minuti si può raggiungere Strangford Lough una lunga insenatura circondata da boschi e colline che scendono, dolcemente, verso le rive di questo piccolo mare interno. Ricca di biodiversità, con oltre duemila specie marine (come coralli, spugne, anemoni e stelle marine) è un’area tutelata non solo per la bellezza naturalistica ma anche per l’importanza scientifica.

Lungo le sue sponde si possono ammirare la bellissima residenza neoclassica di Mount Stewart House (www.nationaltrust.org.uk/mount-stewart), circondata da splendidi giardini; Scrabo Hill da cui ammirare le tante isolette sottostanti e  le imponenti Mourne Mountains; Castle Ward (www.nationaltrust.org.uk/castle-ward), una splendida tenuta dominata da una torre e circondata da un enorme parco utilizzata anche come location di Grande Inverno nella saga del Trono di Spade®!

Back
SHARE

Belfast in autunno, city break irlandese